GIULIANI NEL MONDO, 11 GIOVANI DI 9 PAESI A TRIESTE ALLA SCOPERTA DELLE LORO ORIGINI

Ha avuto inizio lunedì 16 settembre, il progetto formativo culturale “Alla scoperta delle proprie radici” per i discendenti degli emigrati di origine giuliana, organizzato dall’Associazione Giuliani del Mondo di Trieste, con il sostegno finanziario della Regione Autonoma FVG.

L’iniziativa – giunta alla sua XXI edizione – vede presenti 11 giovani provenienti da 9 Paesi (4 Argentina, 2 Brasile e 1 rispettivamente da Australia, Canada, Cile, Sud Africa ed Uruguay) e si propone di favorire una maggiore conoscenza della storia, della cultura, dell’arte e delle tradizioni popolari della Venezia Giulia, dell’Istria e della Dalmazia, dell’economia, dell’imprenditoria e delle realtà della ricerca scientifica e tecnologica, del tessuto bancario nonché delle Istituzioni Pubbliche di Trieste, di Gorizia e della Regione Friuli Venezia Giulia.

 I giovani, unitamente ai 6 anziani, provenienti dall’Argentina, Australia, Brasile, Canada, Sud Africa ed Uruguay, partecipanti all’”VIII Soggiorno degli emigrati anziani” (pure con il contributo della Regione) sono stati accolti nella sede dell’AGM a Trieste – presenti per l’occasione alcuni presidenti delle nostre Associazioni all’estero (Francia, USA e Argentina).

Il presidente Dario Locchi ed i vertici dell’Associazione hanno dato loro il saluto di benvenuto e quindi illustrate le finalità e il denso programma delle due iniziative.

L’edizione 2019 vede l’AGM capofila del progetto in partenariato con le altre Associazioni dei corregionali all’estero (UES, ERAPLE, EFASCE, LA CLAPE) ed in particolare l’Ente Friuli nel Mondo che si affianca con tre giovani venezuelani e l’ALEF di Udine con tre giovani argentini.

Domani, martedì 17 settembre, il tour prevede in mattinata un incontro con il Presidente del Consiglio Regionale Pier Mauro Zanin, quindi visita al museo Postale e successivamente al MIB per un meeting con i giovani del corso Origini.