Giornata della Memoria organizzata a Charleroi

Giornata della Memoria organizzata a Charleroi

dall’Ente Regionale Acli Problemi Lavoratori Emigrati (ERAPLE)

del Friuli-Venezia Giulia

L’Ente Regionale Acli Problemi Lavoratori Emigrati (ERAPLE) del Friuli-Venezia Giulia ha organizzato il 16 dicembre 2006 a Charleroi una cerimonia di commemorazione della sciagura di Marcinelle in cui morirono 136 minatori italiani (molti friulani e sloveni del Friuli-Venezia Giulia).

Per l’occasione è venuta dall’Italia una delegazione guidata dal Presidente delle ACLI Internazionali di Roma, Dr. Andrea Oliviero, e composta dal Presidente delle Acli del Friuli-Venezia Giulia, Sig. Franco Codega e dal Presidente dell’ERAPLE, Signora Elisa Sinosich Firnasaro. A questi si sono aggiunti il Sig. Giuseppe Piccoli, esponente di spicco della collettività friulana in Belgio ed il Presidente delle ACLI del Belgio Michele Ottati.

Alla giornata commemorativa al Bois du Cazier hanno preso parte qualche centinaio di persone ed alla presenza del Console Generale d’Italia Francesco Ercolano, che ha rivolto un breve indirizzo ai presenti, è stata posta sul sito della Memoria una targa che ricorda il legame speciale esistente tra il Friuli-Venezia Giulia e il Belgio. Al pomeriggio è seguita una Conferenza dibattito.

Elisa Sinosich, Presidente dell’ERAPLE, nel suo intervento conclusivo si è concentrata sul ruolo delle nuove generazioni dell’emigrazione, sul come intendono continuare a cercare la partecipazione attiva nella vita sociale e politica nei paesi di residenza, nel segno di un’identità con il paese d’origine, creando le condizioni del vivere secondo una cultura complessiva tra realtà diverse che arricchisce.

Dopo la Conferenza dibattito i partecipanti hanno assistito alla Santa Messa celebrata nella Chiesa della Missione Cattolica Italiana a Marchienne-au-Pont.